sabato 29 agosto 2015

Io Sono Legione

T.: IO SONO LEGIONE (Je Suis Légion)
Episodio: IL FAUNO DANZANTE, VLAD, LE TRE SCIMMIE
Soggetto: FABIEN NURY

Scen.: FABIEN NURY

Disegni: JOHN CASSADAY
Colori: LAURA MARTIN
Copertina: JOHN CASSADAY
Lettering: LUCIA TRUCCONE
Traduzione: SERGIO ROSSI
ISBN: 978-88-8343-781-6
Pagine: 184
Ed. originale: HUMANOIDS INC. 2004, 2006, 2007

Ed. italiana: PANINI COMICS 2008, 2012 (ristampa)

Io Sono Legione è un fumetto francese, scritto da Fabien Nury e illustrato da John Cassaday, che tratta il tema del vampirismo in modo davvero originale e attualissimo in una storia di guerra, spionaggio, intrighi politici e orrore.
L'edizione italiana raccoglie, in un unico volume, le tre parti della storia uscite dal 2004 al 2007.


Le vicende sono ambientate nel 1942 fra Londra e le regioni più povere della Romania, durante la Seconda Guerra Mondiale, quando il successo della Germania di Hitler è al culmine.
Alcuni agenti segreti inglesi stanno indagando sul misterioso omicidio dell’industriale londinese Victor Douglas Thorpe interrogandosi sulla stranezza degli indizi che sono riusciti a reperire.

 Contemporaneamente, in Germania, sta prendendo forma il progetto Walkiria, volto ad evitare che la follia del Fürer superi i limiti dell’accettabile consentendo, in caso di sconfitta, un margine di redenzione per il popolo tedesco. Ma, sappiamo, che la mente brillante di Hitler, unita alla brama di potere e a una certa passione per le scienze occulte, non si ferma davanti a nulla; infatti ha autorizzato, in Romania, l’esperimento “Legione” che, se ha successo, può garantire la vittoria tedesca su ogni fronte.

A Curtea de Arges, un paesino della Transilvania, vive una bambina di nome Ana capace, condividendo alcune gocce del suo sangue, di controllare la mente anche di più esseri viventi contemporaneamente. I risultati ottenuti inoculando il sangue di Ana in alcuni soldati ha fornito risultati davvero incoraggianti.
Intanto, anche in Romania si sta organizzando un movimento di resistenza nei confronti dell'invasione tedesca.

Il potere della bambina trae origine da Radu Dracula (il fratello minore di Vlad Tepeş) il cui spirito, attraverso secoli di reincarnazioni, dimora nel suo corpo ma, a quanto pare, anche Vlad è dotato della stessa capacità di non soccombere al tempo che passa… e i fratelli stanno per ricongiungersi.



Il titolo del fumetto, come indicato in quarta di copertina, è ispirato a un passo del Vangelo di Marco e, in poche parole, riassume appieno le caratteristiche dell’esperimento nazista in Romania. Il paradosso nasce quando ci si rende conto che il responsabile di tanta malvagità ha le sembianze di una bambina; scelta che si è sempre rivelata di grande effetto nella letteratura horror e nel cinema (basti pensare a “L’Esorcista” di Blatty per avere un esempio di questa sconcertante profanazione dell’innocenza infantile).

Io Sono Legione è un fumetto di difficile lettura, i personaggi sono numerosi e la sceneggiatura di Nury è complessa e piena di numerosi dettagli cui fare attenzione. L’ambientazione è ben curata e i dialoghi intensi, ma è facile perdere il filo se non si è adeguatamente concentrati, utile a questo scopo è la scelta del disegnatore di far indossare sempre gli stessi abiti ai personaggi. Superata la prima parte la lettura diventa più scorrevole e la trama pian piano si districa fino alla risoluzione finale.

L’abilità illustrativa di Cassaday, caratterizzata da un realismo quasi fotografico, sembra un po’ sacrificata in quest'albo ove prevalgono le scene statiche nelle quali i protagonisti discutono strategie militari ma, nelle poche scene dinamiche e orrorifiche, le immagini sono di grande impatto, perfette le esplosioni e, sopratutto è spettacolare l’uso diligente degli schizzi di sangue che sembrano animarsi di vita propria.

Di “Legione” sono stati pubblicati due prequel, nel 2012, cui è seguita la ristampa del presente volume.

Booktrailer del fumetto:

Risorse Web:
Fabien Nury su Wikipedia
John Cassaday su Wikipedia
Je Suis Légion su Wikipedia
Sito web di Panini Comics

2 commenti: